Tutte nella vita almeno una volta siamo state lasciate.

Il primo fidanzatino, dopo anni, settimane o mesi. Ma quello che cambia è il modo. Ad esempio, come essere lasciate 5 giorni prima del compleanno, tramite mail, il quale oggetto era: ciao. Non ci credete? Invece è vero.

Ovviamente, come per ogni fine, si soffre, si piange, ci si dispera. Nei più classici casi ci si taglia i capelli e si spendono soldi in scarpe, tante scarpe. Alla peggio, invece, si collezionano hangover e numeri di telefono ad ogni uscita con le amiche.

Della serie meglio un “non ti amo più” che spiegazioni e scuse poco plausibili.

Ma quali sono le scuse più gettonate che i maschi usano per lasciarci?

 

SEI TROPPO PER ME

Un evergreen, sfoggiato con grande classe quanto il tubino nero di Colazione da Tiffany. La frase tipica da risveglio col piede sbagliato ed a seguire “ti devo dire una cosa…”. Il peggior modo di essere scaricate, se pensiamo che fino a ieri lo hai coccolato ed amato più di te stessa.

 

CONOSCI I MIEI LIMITI

Quando è stato lui a confessarti tutti i difetti di questo mondo, ma ovviamente colpa tua che lo hai ascoltato.

 

TRANQUILLA, NON SPARIRO’, MA HO BISOGNO DI TEMPO

La versione più soft del più classico IO CI SARO’ SEMPRE PER TE…ma, se non rispondo, sto giocando a calcetto con gli amici.

 

TUTTA QUESTA STRADA

Lo stesso che, fino al giorno prima, avrebbe fatto 200 km solo per baciarti davati alla porta di casa ma che, di punto in bianco, sarà la benzina troppo cara, decide che non può andare avanti così.

 

SAI, MIA MOGLIE

Ecco, questo è il tipico addio da relazione extra coniugale. Nella quale fino alla sera prima, lui faceva gli straordinari con una classe da Top Manager e poi, chissà come mai, quella santa donna torna alla ribalta e lui se ne va.

 

MERITI DI PIÙ

Tipica frase che non vuole dire nulla, ma che il maschio sfoggia con il petto gonfio quasi per dire “lo faccio per il tuo bene”. Mi raccomando, non dovete ribattere con qualcosa del tipo “ma tu sei il migliore”, altrimenti il narcisista che c’è in lui potrebbe umiliarvi con un “allora merito io di meglio”.

 

IL TUO PASSATO E’ TROPPO PER ME

Vi ricordate quell’anedototto di quella sera, a 18 anni, a fare la danni a casa di amici la festa di Halloween. Ecco, sappiate che i maschi prendono nota e, quando meno te l’aspetti, taaaccc la scusa perfetta con l’aggiunta di “non ti credevo capace di fare queste cose”. Che tu dici, “sì, ok ma avevo 18 anni….”.

 

MI DISPIACE, MA ORA DEVO PENSARE AL LAVORO

Tutto è più importante di te, anche la Champions League il mercoledì sera, il calcetto al lunedì e l’uscita con gli amici il venerdì sera.

 

In pratica, il maschio, nel momento in cui le cose si trasformano, si sente soffocare e così scappa. O al massimo ti cancella dagli amici di Facebook.