Ok. Ci sono.

Forse è perché siamo cresciuti sentendoci dire che l’erba del vicino è sempre più verde.

Ma oggi, oltre che guardare l’erba, le rose o l’edera del vicino, che sono sempre più verdi, guardiamo sempre più spesso il vicino. Quel vicino che, accanto a sé, ha già un altro “vicino”.

Per farla più chiara: gli uomini impegnati sono più attraenti?

Vi è mai capitato, al supermercato, di seguire con lo sguardo un uomo solo perché spingeva una carrozzina? Oppure di camminare per strada e guardare solo ragazzi con il braccio destro già impegnato? Ecco, gli uomini impegnati sono sexy. O meglio, sono più sexy.

Sexy come quel vestito che vedi indossare alla tua amica. Come quelle scarpe che hai lasciato lì, ma che ora, viste indossate da un’altra, hanno tutto un altro sapore.

Cosa c’è di più eccitante di un bel ragazzo fidanzato. Magari, ciliegina sulla torta, fidanzato con una ragazza? Perché è risaputo che le cose più sono complicate, difficili, più ci intrigano.

E noi, uomini, per complicarci la vita siamo i numeri uno! E poi, a giocare dalla nostra parte, c’è anche la convinzione che per l’uomo la carne sia debole (convinzione che mai fu più azzeccata) e così i pochi scrupoli che ci facciamo crollano davanti a un bel paio di pettorali impegnati.

Ma perché un ragazzo libero, magari tranquillo, con una mente mediamente stabile, non ci attrae?

Forse la sicurezza che qualcuno ha già scelto al nostro posto, che è stata già fatta una “sorta” di scrematura, ci fa stare più tranquilli?

Quindi, vantare con ostentata sicurezza la nostra singletudine non fa altro che tenerci più lontani dal trovare qualcuno al nostro fianco?

E’ giusto andare contro la morale comune, solo per cercare di raggiungere quello che ci rende felici? (o almeno crediamo che!)

Si potrebbe continuare a chiederci e domandarci cosa sia giusto o non giusto fare all’infinito, sempre che ci sia la cosa giusta da fare…

Quando si parla di sentimenti è difficile ragionare con logica!|

Un consiglio che mi sento di poter dare, però, è di valutare le situazioni e le diverse scelte che si fanno in base alla semplicità.

In un film, che adoro, si dice che gli amori impossibili sono quelli che durano per sempre.

Ed è vero. Ma, appunto, sono impossibili.

Cerchiamo allora di vivere degli amori semplici, che ci fanno stare bene, che ci vengono naturali. Perché se una cosa ti viene naturale, spontanea, ti rende felice. E un po’ di felicità in fondo ce la meritiamo, no?