La Settimana della Moda milanese è come un grande parco divertimenti fatto di passerelle improvvisate sul ciglio della strada e di lampadari di cristallo appesi ogni dove. Gente che corre come se fosse in preda a un delirio d’onnipotenza per riuscire ad arrivare all’ennesima sfilata, cambiandosi d’abito all’interno di un taxi o direttamente nella toilette del primo bar trovato, solo per non rischiare d’indossare il medesimo outfit (e leggetelo ad alta voce come solo Chiara Ferragni sa fare) per più di trenta minuti consecutivi.

mfw_s1

Perché la moda è così, è fatta di persone che vaneggiano su ispirazioni strane avute mentre erano dall’estetista, solo per trovare una credibile giustificazione alla loro scelta d’indossare i calzini bianchi di spugna con i sandali di pelle nera (e in ogni caso, se fossi nei tedeschi chiederei i diritti d’autore); è fatta d’individui, di geni, che lavorano duramente con l’intento di esaudire e di rendere concreti anche i sogni più remoti di noi comuni esseri mortali, così da portare un pizzico di magia e fantasia nelle esistenze quotidiane; è fatta di stangone con uno stacco coscia vertiginoso – che a confronto le sorelle Kessler paiono le aiutanti di Babbo Natale – che corrono con nonchalance sui san pietrini milanesi arrampicate su dei luccicanti sandali tacco dodici.

mfw_s2

Loro, quelle ragazze, modelle, it-girls, influencers, fashion bloggers e chiunque altro faccia parte del branco, che ti guardano stranite da dietro le lenti dei loro grandi occhiali scuri come per dire “Scusa perché mi fotografi? Mi sono vestita così per portare a spasso il cane” (un cagnolino che al novantotto virgola nove per cento è un chihuahua con tanto di collarino rosa e scarpette in crochet), e a quel punto io, sempre con molta nonchalance, vorrei poter dire a queste care fanciulle magrissime, altissime e svampitissime “Guarda che il tuo cane ha appena urinato sulle tue Miuccia Prada“.

mfw_s3

mfw_s4

mfw_s5

mfw_s6

mfw_s7

E poi esiste lo stile, con quella ragazza che sembra avere la mente su una qualche galassia sconosciuta, che vedi camminare con addosso dei Levi’s 501 e un maglione blu navy che le scende leggermente sulla spalla destra, mentre annota distrattamente qualcosa sulla sua agenda nera.

mfw_s9

mfw_s8

mfw_s10