Molte volte nei mesi scorsi mi sono sentita dire “non farlo, è un casino soprattutto all’inizio…”, eppure dentro di me non vedevo l’ora di andare a convivere con il mio fidanzato. Ora che finalmente è diventata realtà, ecco qualche suggerimento per rendere la coabitazione felice!

Come prima regola, “testate” la convivenza con una lunga vacanza insieme, ottima occasione per capire se si è veramente compatibili sotto lo stesso tetto e 24h al giorno. Se riuscite a superare la prova allora è FATTA!

La seconda regola consiste nel ritagliarvi uno spazio per voi. Che sia una cabina armadio oppure una workstation, scegliete un luogo vostro, in cui potete esprimere creatività e inventiva anche nello stile con cui arredarlo. Nel mio caso ho scelto la zona “lavoro” con una console di legno, dei quadretti con dei bozzetti di vestiti di Givenchy e tanto fucsia.

La terza regola è legata alle finanze: aprite un conto in comune in cui poter gestire le spese per la casa, dalla rata del mutuo alle bollette; mantenete l’indipendenza con un conto personale per le spese vostre, i regali e qualche sorpresa per il vostro partner.

La quarta regola è quella di dividersi i compiti. Sembra scontato eppure in casa ci sono diverse cose da fare: la spesa, il bucato, le pulizie. Pianificare il chi-fa-cosa è fondamentale per la coppia.

La quinta regola è niente pigrizia: non trasformatevi in Bridget Jones, evitate i pigiami di flanella e la mancanza di cura personale. Dedicate e ritagliatevi del tempo solo per voi, per coccolarvi e per sorprendere il vostro fidanzato.

La sesta regola riguarda l’ordine. Può sembrare banale, ma “condividere” una casa vuol dire anche mantenere l’ordine: niente calzini sparsi per casa, felpe e scarpe sparpagliate in giro. Ci vuole un po’ di pazienza e anche tolleranza.

La settima regola è libertà, di uscire con gli amici, di seguire un corso o un hobby in particolare. E’ fondamentale mantenere la propria indipendenza, godersi i momenti come andare dal parrucchiere, vedere un’amica per un aperitivo. Non fossilizzatevi sull’idea del “vivere a due”.

Ovviamente non esiste la ricetta per la convivenza perfetta. L’importante è capire che in due, con un po’ di impegno, possiamo dividere gioie e calzini sporchi!

love_portachiavi