Almeno una volta nella vita abbiamo detto “Vado studio la lingua e torno”, tipica frase di chi ha voglia di fare un’esperienza all’estero e di divertirsi un sacco. Le vacanze studio sono così, scegli una destinazione che sia Europa o Stati Uniti, e per una o due settimane parli una lingua diversa dalla tua. La mia esperienza più bella è stata in Canada in gita scolastica, sì avete capito bene di solito quando lo racconto mi sento dire “Gita scolastica?! A noi ci portavano in Val D’Aosta per due giorni”. E invece LA mia gita è stata un’esperienza indimenticabile, due settimane in quarta liceo in quel paese tanto lontano quanto meraviglioso, a parlare francese, a vivere come nei telefilm, con i college, le divise e quei scuolabus gialli visti solo in televisione.

E’ un’esperienza che ti fa crescere, ti fa immergere in nuove realtà e che spesso offre ottimi spunti lavorativi, certo perché una vacanza studio la si può fare a qualsiasi età.

Tantissime città come Londra, New York o Dublino offrono corsi di lingua, ma perché non pensate e Malta? Lingua ufficiale: inglese e sole per poco meno di tutto l’anno.. cosa chiedere di più?

Tanti potrebbero dire “Ma Malta è piena di italiani!”, invece Londra o New York non lo sono?

Malta ha la fortuna di essere bilingue (quasi trilingue), quelle ufficiali sono il maltese e l’inglese; siccome però fino al 1934 la lingua ufficiale era l’italiano e capita che alla radio o in televisione si riescano a prendere canali italiani, la maggior parte dei maltesi parla anche l’italiano.

Ma partiamo dal principio: per quanto riguarda la lingua maltese alcuni attribuiscono la sua origine all’occupazione fenicia; contiene tracce di siciliano, italiano in generale, spagnolo, francese ed inglese. La parola per Malta è contaminazione. Usanze e mentalità sono la tradizione secolare di tre influssi: eredità italiana, araba, quella britannica, senza scordare la tradizione cattolica.

Il clima notevolmente favorevole di Malta ha facilitato la crescita del business delle scuole di inglese, soprattutto durante il periodo estivo.

A tal proposito e per farmi consigliare al meglio ho deciso di intervistare la mia amica Eride che lavora alla Elanguest una delle scuole migliori dell’isola.

  • Eride, ci racconti che genere di corsi offre la tua scuola?

Elanguest, prima di tutto, è una scuola per adulti, non sono ammessi studenti al di sotto dei 18 anni. La scuola offre corsi di Inglese Generale, Intensivo, Business e Business Intensivo e corsi più mirati come Inglese per Infermieri, per Medici, per Giornalisti, per Hotel e Settore Turistico. Oltre, ovviamente, a lezioni private e ad hoc per lo studente.

  • Quali sono i corsi che vanno per la maggiore?

Abbiamo due corsi che vanno per la maggiore: Inglese Generale e Inglese Intensivo; uno si svolge solo al mattino e all’altro viene aggiunta una lezione pomeridiana. Vanno per la maggiore perché si svolgono in gruppi di studenti (in media 8), quindi la partecipazione alle lezioni da parte degli studenti è attiva e l’ambiente è familiare.

  • Qual è il target degli studenti che arrivano a Malta per imparare l’Inglese?

La media di età dei nostri studenti è circa 30 anni, certamente durante il periodo estivo si abbassa sensibilmente. Di solito sono studenti universitari che si rendono conto che la preparazione del loro corso di inglese in ateneo non è il massimo, quindi decidono di provare una Vacanza studio. Altri nostri studenti sono dipendenti o lavoratori autonomi che vogliono migliore il proprio inglese per avere qualcosa di più competitivo da inserire nel proprio CV.

  • Il periodo migliore per venire a studiare a Malta?

Contiamo che praticamente tutto l’anno Malta offre un clima piacevole e soleggiato. D’estate potrebbe essere fin troppo caldo e davvero pieno di studenti. Verso settembre e ottobre o in primavera potrebbe essere l’ideale in quanto si può sfruttare il mare ma anche il clima caldo ma non esagerato per dei giri culturali per l’isola.

Il binomio sole + inglese, quindi unire l’utile al dilettevole, è un’accoppiata vincente!

Provare per credere 😉