Bioline Jatò, come l’acronimo di Jacopo e Tommaso, figli della fondatrice dell’azienda, nasce più di 30 anni fa a Trento, dalla passione, dalla determinazione e dall’intuizione di Clara Macchiella Corradini.

Insieme al marito, Clara ha dato vita a un’azienda che si occupa della nostra bellezza, oggi diventata internazionale e competitiva, attenta alla ricerca e alla formazione, in collaborazione con professionisti come cosmetologi, dermatologi, fisioterapisti e biologi.

Bioline_Clara Macchiella Corradini_2

Innovazione e radicamento alla tradizione e al territorio nel quale è sorta, quello della natura incontaminata del Trentino Alto Adige, sono la caratteristica principale dei prodotti Bioline Jatò.

In questo periodo di partenze e di vacanze, il tema delle creme solari è molto sentito e Bioline Jatò ha creato la nuova linea di solari SUNDEFENSE, che garantiscono un’efficace e completa protezione agendo contemporaneamente nei confronti dell’invecchiamento cutaneo. Perché non perderli? Contengono preziosi oli esotici provenienti dalla foresta pluviale Amazzonica, hanno texture piacevoli e formule ricche, di facile assorbimento e prive di parabeni.

Ne abbiamo approfittato per chiedere proprio a Clara Macchiella Corradini dei suggerimenti per esporci al sole al meglio e avere un’abbronzatura duratura e sana.

Mare e sole, quali sono i consigli base che dai a chiunque si esponga ai raggi UV?

In spiaggia la sicurezza deve essere al primo posto, per tutti! Anche per chi ha la pelle già scura e pensa di essere esonerato da una corretta protezione. Ricordatevi sempre di trattare al meglio la vostra abbronzatura con prodotti sicuri che vi proteggano, lasciando un colorito dorato e attraente.

I miei consigli per combattere l’attacco dei raggi UV e quindi rughe, secchezza e arrossamenti? Utilizzate i prodotti indicati per il vostro tipo di pelle e fototipo; evitate l’esposizione solare nelle ore più calde; non prolungate troppo l’esposizione al sole, anche se state utilizzando una protezione alta; applicate abbondantemente il solare prima di esporvi e rinnovate di frequente l’applicazione soprattutto dopo aver nuotato, esservi bagnati o asciugati. Inoltre, non dimenticate mai di bere tanta acqua e di mangiare frutta nel corso della giornata.

Per le mamme: oltre agli orari di esposizione, qual è la protezione giusta per i più piccoli? 

Per la pelle delicata dei più piccoli, usate sempre protezioni molto alte, selezionando i prodotti in cui è chiaramente specificato l’utilizzo adatto ai bambini. Gli orari migliori per andare in spiaggia con loro? La mattina presto fino alle 11.00 e nel pomeriggio dalle 16.00 in poi!

Cosa ne pensi delle lampade solari?

Avete un matrimonio, una serata o un’occasione importante? Le uniche eccezioni in cui penso ci si possa concedere una lampada solare. Non devono essere un’abitudine, il mio suggerimento è di farle raramente e solo in caso di necessità e ricordatevi sempre la protezione!

Come rendere l’abbronzatura più duratura possibile?

Venti giorni prima dell’esposizione solare usate un attivatore di abbronzatura: il suo obiettivo è quello di favorire l’incremento della sintesi di melanina e garantire la formazione di una splendida e prolungata abbronzatura dai toni caldi e dorati. Se lo permette, continuate ad utilizzarlo anche quando vi esponete, ma sempre insieme alla protezione solare adatta al vostro fototipo e, al rientro da una giornata di sole, l’ideale è un doposole che contenga un fissatore dell’abbronzatura.

Il nemico numero uno dell’abbronzatura sono le scottature, non abbiate fretta e usate le protezioni adatte alla vostra tipologia di pelle, così il colore sarà più omogeneo e duraturo.

Come scegliere la crema più adatta a noi?

Dipende dal vostro fototipo di pelle ma anche dalla meta e dal periodo delle vostre vacanze perché il sole non ha sempre la stessa intensità. Se vi affidate a una professionista del settore, saprà sicuramente consigliarvi il prodotto più adatto a voi. Abbiamo anche ideato queste due tabelle che possono esservi utili per determinare il vostro fototipo e per impostare la vostra tabella di marcia personale per l’estate!

 fototipo

prodottofototipo

Controllare le etichette dei prodotti solari: quali ingredienti dobbiamo assicurarci che ci siano?

Oltre ai filtri solari, è importante che le creme contengano principi attivi naturali, oli emollienti e vitamine per agire anche come dei veri e propri trattamenti di bellezza sotto il sole che, oltre a proteggere dai raggi UV, donino idratazione, elasticità e luminosità alla pelle e agiscano contro l’invecchiamento cutaneo.

Spesso avanza la crema dell’anno precedente. Che fare, meglio buttarla?

Se la crema è stata già aperta, rispettate sempre il PAO (Period after opening) riportato sulla confezione, altrimenti userete un prodotto scaduto e quindi non efficace.

Beauty da viaggio: cosa devo obbligatoriamente avere per espormi al meglio?

Sicuramente una protezione alta per le prime esposizioni per poi passare a una protezione media ed eventualmente anche bassa, se il vostro fototipo di pelle ve lo permette. Vi consiglio anche un attivatore per intensificare e mantenere più a lungo il colore, così come il doposole. Quando vi esponete al sole, inoltre, prestate massima attenzione ai particolari: prima della protezione solare, infatti, è bene applicare un prodotto specifico per il contorno occhi e labbra e uno per il décolleté, per garantire una continua idratazione delle aree delicate del viso e del collo!

Labbra: spesso il sole aggressivo procura herpes, come proteggerle al meglio? 

Il mio consiglio è di usare uno stick per le labbra con spf 50!