Sabato pomeriggio, un caldo sabato pomeriggio di aprile. Accompagno mio figlio alla lezione di canottaggio e decido di approfittare di quell’ora e mezza per un bel giro in bicicletta all’Idroscalo.

Carico la mia B-Twin gloriosamente acquistata al Decathlon e via. Lungo la tangenziale notiamo un certo numero di Bikers con le loro bellissime e roboanti Harley Davidson. “Ci sarà qualche raduno da qualche parte”, commentiamo.

BIKER-FOTO-01

Ore 14:30: arriviamo all’Idroscalo e ci ritroviamo in una bolgia di moto e giubbotti di pelle stile “Svalvolati on the road”. Il raduno c’è, è all’Idroscalo e si chiama: Hells Angels Mc Milano. Perfetto. La mia B-Twin oggi dovrà vedersela con tremila motociclisti e i loro potenti mezzi.

La situazione è spettacolare, la riassumo per punti:

1- una fila interminabile di moto una accanto all’altra, luccicanti sotto il caldo sole primaverile, bellissime, perfette. Moto, moto, moto, moto e ancora moto, una più bella dell’altra.

Biker-foto-02

2- Un esercito di Bikers più o meno tutti uguali, tra i 40 e i 60 anni, giubbotto di pelle nero o marrone, pantaloni di pelle nera o jeans, stivaletti neri, Ray-ban, bandana, sigaro in bocca, barba e capello ordinatamente incolto, tutti rigorosamente felici e sorridenti.

3- Una decina di ragazze immagine con i tacchi altissimissimi, il sedere perfetto, le tutine aderentissime, gli occhi truccatissimi, qualche tetta rifatta, sorridenti distributrici di volantini.

4- Birra a fiumi, ma rigorosamente accompagnata da panini con la salamella e la porchetta, nella più fedele tradizione della sagra paesana.

5- Una fila di auto “Custom” che mi ricordano tanto il film “American Graffiti”.

6- Un sidecar con marito, moglie e bambina tutti rigorosamente in giubbotto di pelle.

7- Un dj che spara musica a tutto volume e certo non stiamo parlando di Gigi D’Alessio ma di Anthrax, Metallica, Megadeth e via dicendo.

8- Marco Balestri sorridente e felice che si mette in posa per i curiosi come me, accendendosi un sigaro.

BIKER-foto-03

Insomma, ricapitolando, non ho mai visto tutte insieme così tante persone felici e sorridenti, gentili e disponibili, contente di far parte di una categoria di persone che, malgrado la crisi, malgrado l’Euro, malgrado tutto, riesce a lasciarsi dietro il lato brutto della vita come i chilometri che le loro moto percorrono sulla strada, senza fretta, godendosi il paesaggio.