Il mio proposito per l’estate 2017 è dedicarmi, non appena posso, alla lettura. Il programma? Smartphone spento alle 21 e lunghe letture con l’aria fresca delle sere d’estate che entra dalla finestra mentre mi godo, finalmente, qualche momento di pace. E in spiaggia? Lo stesso! Ho raccolto alcune novità in uscita per l’estate o comunque dei must da non perdere che ho appena letto o ho in programma di leggere. Vi aspetto, raccontatemi quali libri avete pensato di leggere nei prossimi mesi!

Pane, Maurizio De Giovanni, Einaudi

Pubblicato nel 2016, l’ho appena concluso e mi è piaciuto moltissimo. Fa parte delle avventure dei Bastardi di Pizzofalcone, che hanno come protagonista l’Ispettore fuoriclasse Giuseppe Lojacono. Nuovo delitto, quello del panettiere del quartiere, Pasqualino, un uomo amato da tutti, e nuove difficoltà da affrontare per la squadra, in un romanzo che scivola via e dal quale è impossibile staccarsi.

Lonely Hearts Travel Club, Katy Colins, Harper Collins

Una trilogia basata sulla storia dell’autrice, una trentenne inglese che dopo essere stata mollata a un mese dalle nozze, ha deciso di lasciare il lavoro, vendere tutto quel che aveva, ed è partita da sola. Un biglietto di sola andata per il sud est asiatico e via. Da questa esperienza sono nati tre libri, che hanno come protagonista un suo alter ego, Georgia Green, che per sentirsi meno giù dopo l’abbandono del fidanzato decide di accettare il consiglio di un’amica e trascorrere qualche giorno su una spiaggia dell’Egeo… ma una volta tornata a casa si accorge che non le basta e si rivolge a un tour operator per prenotare un’avventura dal sapore esotico. Il risultato? Tre titoli: Destinazione Thailandia, Destinazione India e l’ultimo, uscito di recente, Destinazione Cile.

Valeria senza veli, Elìsabet Benevant, Rizzoli

L’autrice, che ha solo 33 anni, ha già venduto con i suoi romanzi un milione e mezzo di copie in Spagna: ecco il nuovo libro, un Sex and the City ambientato nella Madrid di oggi, diviso in quattro avventure,  Nei panni di Valeria, Valeria allo specchio, Valeria in bianco e nero e il capitolo conclusivo Valeria senza veli, in libreria il 13 luglio.

Da dove la vita è perfetta, Silvia Avallone, Rizzoli

Ve la ricordate l’autrice di Acciaio? Il nuovo romanzo di Silvia Avallone ha diversi protagonisti, tra cui Manuel, che per un pezzetto di mondo placcato oro è disposto a tutto,  Dora e Fabio, che si amano quasi da sempre ma quel ma desiderio di un figlio e Zeno, che dei desideri ha già imparato a fare a meno, e ha solo diciassette anni.

La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola, Raphaëlle Giordano, Garzanti

Un libro che ho appena regalato a una persona a cui voglio bene per capire che non è mai troppo tardi per essere felici e che ci sono giornate in cui tutto va storto, ma si può recuperare. Come per Camille che quando sotto un incredibile diluvio si trova con l’auto in panne crede che tutta la negatività arrivi su di lei, ma non sa che quel giorno le cambierà la vita.

 

Il caso Fitzgerald, John Grisham, Mondadori

Per una volta l’autore non tratta tribunali e legal thriller, ma si dedica al mondo editoriale, delle librerie, quello delle manie dei piccoli scrittori. Curioso e interessante: una banda di ladri specializzati in furti d’arte riesce a penetrare nel caveau della Princeton University rubando cinque preziosissimi manoscritti originali di Francis Scott Fitzgerald, assicurati per venticinque milioni di dollari. Lasceranno però una piccola traccia, che l’FBI userà come base per un’impresa difficilissima.

La rete di protezione, Andrea Camilleri, Sellerio Editore

Una nuova avventura del nostro Commissario preferito, Montalbano. Ci ritroviamo sempre a Vigàta, cittadina in subbuglio perché si sta girando una fiction ambientata nel 1950. Per rendere lo scenario quanto più verosimile la produzione italo-svedese ha sollecitato gli abitanti a cercare vecchie foto e filmini. Scartabellando in soffitta l’ingegnere Ernesto Sabatello trova alcune pellicole, sono state girate dal padre anno dopo anno sempre nello stesso giorno, il 27 marzo, dal 1958 al 1963. In tutte si vede sempre e soltanto un muro, sembra l’esterno di una casa di campagna; per il resto niente persone, niente di niente. Perplesso l’ingegnere consegna il tutto a Montalbano che incuriosito comincia una indagine solo per il piacere di venire a capo di quella scena immobile e apparentemente priva di senso.