Dottore London, il tuo ginecologo a Londra, è un progetto dedicato alla comunità femminile italiana che vive a Londra.

L’ideatrice è Giorgia Bacco, una trentenne trasferitasi a Londra circa 2 anni fa per conseguire un Master in International Marketing and Communications. La sua esperienza personale e quella delle sue amiche e conoscenti italiane a Londra le hanno dato lo spunto per il progetto.

Giorgia mi ha raccontato che l’obiettivo di Dottore London è quello di dare alle donne italiane trasferitesi nella capitale inglese la possibilità di trovare lo stesso standard medico cui erano abituate in Italia. A Londra la visita ginecologica si svolge infatti in maniera diversa, aggiunge, e per raggiungere gli stessi standard è necessario ricorrere a visite private che però hanno un costo elevato, tra le 150 e le 250 sterline. Da qui l’idea di aprire una clinica ginecologica italiana dove medici italiani potranno offrire il loro servizio a un prezzo ragionevole.

Per capire meglio da dove nasce l’idea, Giorgia mi ha fornito qualche dato. Gli italiani che vivono a Londra sono circa 80.000 (di cui si ipotizzano 40.000 donne) e c’è un solo ginecologo italiano rintracciabile online.

Tra marzo e aprile 2014 è stata condotta una ricerca di mercato tra 100 donne italiane a Londra da cui sono emersi i seguenti dati:

20% ha un ginecologo che la segue a Londra (si affida al servizio pubblico inglese (NHS)

80% non ha un ginecologo a Londra

tra quelle che non lo hanno:

60% ammette di non aver ancora trovato un ginecologo di cui fidarsi

40% torna in Italia per la visita ginecologica

80% delle donne intervistate vorrebbe avere un ginecologo italiano a Londra.

Questo è dovuto sia a barriere linguistiche che culturali, mi spiega Giorgia, ma soprattutto alla differenza di tipologia di servizio medico offerto in caso di una normale visita ginecologica. La conseguenza è che molte donne aspettano di rientrare in Italia per farsi visitare, rimandando o addirittura saltando la visita di controllo. Da qui la volontà di mettere le sue capacità ed esperienze professionali su un progetto a beneficio della comunità femminile italiana, che parta dal ginecologo ma che in futuro si possa anche allargare ad altre categorie mediche.

La possibilità che questo progetto diventi realtà è affidata alla rete. Giorgia ha realizzato un video per spiegare la sua Big Idea e le servono i nostri like e i nostri commenti sulla pagina Facebook, su Vimeo e su twitter con l’hashtag #?LMBigIdea28?. C’è tempo fino alla mezzanotte del 23 aprile per votarla.

Noi l’abbiamo già fatto. Ora tocca a voi.

Dottore London (Giorgia Bacco, #LMBigIdea28) from Accelerator UK on Vimeo.