In tanti sognano di sposarsi in luoghi paradisiaci e così, forte dell’esperienza da wedding planner di tanti anni, Sara Carboni ha deciso di rendere il loro desiderio realtà., associando turismo e matrimoni nella sua meravigliosa Sardegna. L’ho intervistata: scopriamo qualcosa in più sul suo nuovo progetto. 

 

Ormai i lettori di Paper Project ti conoscono, nel passato ho raccontato la tua storia, ma presentati per chi non sapesse ancora nulla di te!

Mi chiamo Sara Carboni, ho 38 anni e sono una wedding planner e designer che vive in Sardegna. Sognatrice, solare, innamorata dell’amore e del mio lavoro che svolgo oramai da 9 anni nella mia amata e splendida terra.

Quando hai deciso che volevi essere una wedding planner e perché?

Sono rimasta letteralmente affascinata da questo mondo una volta vissuto in prima persona il mio matrimonio. Solo in questa occasione mi sono resa conto che non esistevano figure professionali in grado di soddisfare (in questo caso) le mie richieste. Sono stata una sposa molto esigente (neanche a dirlo!) e attenta al dettaglio pretendendo il massimo da tutti i fornitori. Così, decisi di mettermi in gioco investendo sulla mia passione, la mia creatività e la mia attitudine all’organizzazione, alla mediazione al problem solving. Lasciai il lavoro nell’azienda di famiglia e da allora mi si aprì un mondo appassionante e coinvolgente. Intensificai i miei viaggi, soprattutto in Inghilterra, dove questa professione è nata, e me ne innamorai ancor di più. Vedere giovani spose, come lo sono stata io, felici e sicure di avere una professionista al loro fianco che le comprenda e le assista in tutto, è veramente molto gratificante!

Avrei voluto anche io una wedding planner come me al mio matrimonio!

Non riesci proprio a stare ferma! Da poco è nato anche un nuovo progetto, Destination Wedding, di cosa si tratta?

Il Destination Wedding è un settore del mercato del turismo in forte espansione e l’Italia è una delle mete più ambite con la sua Dolce Vita affascina gli stranieri di tutto il mondo. Il matrimonio, in questo caso, diventa una vacanza all’insegna della cultura, ottimo cibo e paesaggi mozzafiato che culmina con il matrimonio. Per far fronte a questo tipo di richieste provenienti dall’estero ho deciso di riservare, a questo nuovo segmento di mercato, una boutique dedicata esclusivamente al Luxury destination wedding in Sardegna, l’esigenza nasce sempre da una necessità e la necessità è quella di offrire un servizio di eccellenza con una forte conoscenza del territorio e un team formato con le competenze necessarie a fronteggiare questo tipo di richieste orientate quasi esclusivamente alla Costa Smeralda. Sara Events amplia e riserva una parte della usa consolidata esperienza ad un nuovo brand con un team dedicato al settore luxury events & wedding, nasce così: Sara Carboni Luxury Events con la sua esclusiva boutique online.

Cosa spinge gli stranieri a venire in Sardegna a sposarsi?

Conosciuta per essere le Maldive del Mediterraneo, la Sardegna incanta e fa innamorare al primo incontro! Grazie al suo clima mite, al suo mare dai colori brillanti e ai suoi paesaggi e scenari incantevoli, ma anche all’ottima cucina. Molte delle coppie straniere che ho avuto il piacere di seguire in questo percorso erano state in Sardegna semplicemente in vacanza e l’hanno poi scelta come meta per il proprio matrimonio perché rimasti incantati dalla bellezza del paesaggio e delle sue coste. Altri, dopo una vacanza scelgono di acquistare casa e di conseguenza di organizzare il matrimonio in questo angolo di paradiso. Sono tante le motivazioni che spingono una coppia straniera a scegliere la Sardegna. Una cosa è certa, se la conosci non smetterai di tornarci e di amarla per sempre!

Una mia piccola curiosità: ti è mai capitato di avere un inconveniente durante un matrimonio e come lo hai risolto?

Di inconvenienti, mentre si organizza un matrimonio, ce ne sono tanti, ma gli sposi, la maggior parte delle volte, non si sono mai accorti di nulla! Altrimenti che serve avere la wedding planner?! Parola d’ordine in questi casi: don’t panic! C’è sempre una soluzione! In certi momenti la cosa più importante da fare per salvare una situazione non favorevole è prendere una decisione, quella giusta, nel minor tempo possibile! Detto così sembra molto difficile, e in effetti lo è. Ma questo è il nostro lavoro e dobbiamo essere preparate per farlo, in questi casi l’esperienza gioca un ruolo fondamentale.

Più di un semplice inconveniente è accaduto questa estate alla vigilia di un bellissimo party in spiaggia le previsioni meteo non erano assolutamente a nostro favore. La mattina diluviava, e un forte vento soffiava sull’isola quel giorno. Ho dovuto prendere una decisione in breve tempo, farlo in spiaggia o utilizzare il piano B, che non era quello sognato dai miei sposi. Ho sfidato il tempo e ho rischiato tantissimo ma la mia decisione di continuare con il progetto è arrivata dopo essermi confrontata con l’aeronautica militare che ogni 10 minuti mi aggiornava sulla situazione meteo che dava schiarite e cielo sereno dal pomeriggio. In accordo con lo sposo abbiamo rischiato ed il risultato è stato un cielo azzurro ed un party in spiaggia che ricorderanno per sempre! Credetemi è stata una scelta molto difficile! Ringraziamo l’Aeronautica militare per il supporto!

La tua giornata tipo com’è?

Vivo in campagna, immersa nella natura, dove mi ricarico ogni giorno per affrontare la settimana al meglio. Arrivo in ufficio dopo aver fatto una bella colazione in compagnia di mio marito e la prima cosa che faccio e accendere il pc e controllare le mail, per iniziare a programmare tutta la giornata. Fornitori, appuntamenti, site inspection, prove d’abiti e design: ecco da cosa è composta la mia giornata tipo. Un lavoro tanto impegnativo ma gratificante, siamo circondati dal bello, dall’arte e dalla cultura. Credo non riuscirei a pensarmi se non in questa veste.