Ormai la preparazione per la prova costume è – ahimè – archiviata! Nel senso che o siete stati bravi e sapientemente organizzati da tempo oppure, come nel mio caso e forse nel caso di tanti di voi, ormai è troppo tardi per l’operazione disperata. Niente ventre piatto, niente fisico scolpito, niente costumino fluo da esibire al mare e un saluto alle tartarughe marine che saranno le uniche tartarughe che vedremo quest’estate.

Non per questo, però, bisogna rinunciare al running estivo. Certo, non servirà (anche se non si sa mai) ad avere il fisico dei vostri sogni per questa estate, ma sarà comunque un ottimo investimento per correre più dei vostri amici durante le partitelle estive (sembrerete molto più forti degli altri semplicemente perché correrete più degli altri, e le ragazze si innamoreranno più facilmente di voi) e getterete le basi per un proficuo autunno di corsa e benessere.

Per correre con il caldo, però, le precauzioni da prendere sono ancora più importanti e tassative che nei mesi invernali.

Ecco 5 buone regole per correre in estate:

. Innanzitutto è fondamentale scegliere con attenzione gli orari per fare running. Occorre evitare, per quanto si può, almeno la fascia oraria 10/16 ed è ancora più importante idratarsi molto bene prima e soprattutto dopo la corsa. Con il caldo il nostro corpo perde molti più liquidi e sali minerali che vanno reintegrati nel più breve tempo possibile.

zero-rules-maglia-columbia-traspirante-running-maschile

. Utilizzare materiale tecnico adatto al caldo. Ho provato più volte, ad esempio, le ZERO RULES, le ottime maglie “rinfrescanti” di Columbia. Grazie a Omni-Freeze Zero, la prima tecnologia al mondo che, grazie allo sfruttamento del sudore, amplifica il naturale processo di raffreddamento del corpo per generare un reale abbassamento della temperatura. In pratica il refrigerio è continuo purché ci sia il sudore! Provare per credere, anche perché correre a torso nudo, nonostante far vedere i vostri fisici tonici sia importante, non fa per nulla bene al nostro corpo. Il costo non è proibitivo, siamo sui 35 euro.

zero-rules-maglia-columbia-traspirante-running-femminile

. Utilizzare dosi abbondanti di creme solari. Non fate come me che, pensando di avere una carnagione abbastanza scura, non metto mai nulla e vado a correre sotto il sole. Sono tornato a casa più volte con il viso rosso e l’imbarazzante abbronzatura “del muratore”. Oltre all’effetto estetico tutt’altro che attraente, non farete certamente del bene alla vostra pelle.

. Fregatevene delle prestazioni. Con il caldo il corpo impiega già molta energia per raffreddarsi e quindi sarà molto più difficile effettuare tempi molto competitivi. Ricordatevi che la vostra è semplicemente una preparazione per le partitelle estive e per l’autunno che verrà, concedetevi una corsa in pace con voi stessi e con il cronometro.

. Portate con voi meno oggetti possibili. Lasciate a casa, se potete, lo smartphone e il lettore MP3. Con il sudore e il caldo la fascia per il cellulare sarà tutt’altro che un alleato durante il vostro allenamento. Se avete un po’ di soldini da parte, però, vi consiglio il nuovo TomTom Runner 2 Cardio+Music. Un concentrato di tecnologia, con GPS interno, cardiofrequenzimetro integrato e lettore musicale, tutto in un unico oggetto.

tom-tom-2-cardio-mp3

Io ho la versione precedente, senza lettore MP3, e non posso farne a meno. Anche perché correre senza lo stress di poter ricevere una telefonata indesiderata è da tenere in considerazione. Ci sono vari modelli, più o meno costosi secondo le vostre esigenze, e su Amazon si trovano spesso tante offerte interessanti. Secondo me la sua unica pecca sta nel software e nelle lentezza quando si caricano i dati sul telefono, ma con i nuovi aggiornamenti la casa madre sta facendo passi da gigante. Provatelo e fatemi sapere cosa ne pensate!

tom-tom-2-cardio-mp3-musica-al-polso

E ricordate sempre che correre non deve essere mai un obbligo, ma una bellissima opportunità di stare meglio, soprattutto con voi stessi!