Una delle scelte più importanti durante l’organizzazione del matrimonio è sicuramente la scelta del fotografo.

Infatti è molto importante trovare una persona affidabile, esperta e capace, che sappia immortalare i momenti più belli del vostro grande giorno. 

Per l’occasione ho scelto di chiedere a Daniele Cherenti, fotografo specializzato in matrimoni qualche consiglio pratico.

10659222_718146141588223_8795559774384650423_n

1) Quali sono i requisiti per un bravo fotografo di matrimoni?

Una cosa fondamentale per me è una buona dose di sensibilità e creatività.

Emozionarsi e riuscire a trasmettere i sentimenti dei clienti attraverso le immagini non è una cosa da tutti e queste doti o si hanno o non si comprano o si acquisiscono studiando o facendo corsi.

2) Quali sono i consigli che dai ai futuri sposi?

Consiglio sempre di affidarsi a un fotografo professionista, di visionare i lavori e di capire lo stile del fotografo scelto.

Cercare sin da subito di instaurare un certo feeling perché aiuta molto durante la giornata del matrimonio. Per gli sposi è uno dei giorni più belli della vita e anche una giornata che passa molto velocemente e quindi occorre un fotografo che racconti l’intera giornata senza perdere nulla di quello che succede.

3) Quale tipo di servizio può essere offerto?

Generalmente vengono consegnati i file ad alta risoluzione,io consiglio sempre di stampare le foto o di raccoglierle su un album!

Una foto si può considerare una foto solo se stampata e poi sfogliare le pagine di un album da una sensazione più tangibile che guardarle sullo schermo di un pc o di una tv. 

Un altro servizio che sta prendendo piede negli ultimi anni è sicuramente l’engagement session: passare una giornata diversa davanti all’obiettivo, un’occasione per prendere confidenza col fotografo e un’occasione per avere delle belle foto utilizzabili per partecipazioni. 

Altri servizi che si possono offrire sono il Photo Booth, un modo per fare delle foto di gruppo alternative coinvolgendo amici e parenti. Generalmente quelli che si divertono di più sono i parenti o amici meno giovani.

4) Quanto prima contattare il fotografo?

Consiglio di contattare il fotografo almeno 8 mesi prima del matrimonio, alcuni periodi come giugno e settembre sono i più gettonati. 

Nel mio caso, non amo prendere date doppie perché preferisco seguire un solo matrimonio e poi è difficile trovare dei colleghi di fiducia che lavorino nel mio stesso modo. A volte alcuni matrimoni vengono organizzati anche in base alla mia disponibilità.

5) Quali sono i tempi di post produzione?

I tempi di consegna vanno dai 3 ai 9 mesi, in base al periodo dell’anno. Solitamente non superano mai i 12 mesi. mentre per la stampa dell’album i tempi sono più corti, un massimo di 30 giorni.

Durante i mesi di “attesa” c’è un lavoro di post produzione cos’ da poter consegnare agli sposi le fotografie definitive.

11692616_845224698880366_7238237990956110393_n

12194675_899954286740740_1527360821957396581_o