Curare calli e duroni ai piedi con i rimedi naturali è possibile, basta seguire semplici consigli per evitare l’ispessimento della pelle causata da uno stile di vita e comportamenti sbagliati.

I calli si formano sulla pianta dei piedi e sulle dita, per esempio indossando scarpe troppo strette, oppure troppo alte. Una calzatura non adatta al nostro piede provoca un flusso discontinuo di sangue verso gli arti inferiori. L’attrito provocato da una scarpa stretta provoca lacerazioni, bolle d’acqua e col tempo la pelle tende ad indurirsi.

I calli hanno una forma ovale le cui radici vanno in profondità, si formano sulla parte del piede in cui si concentra tutto il peso.

Come si evita la formazione dei duroni?

  • Innanzi tutto evitare scarpe strette, troppo alte o scomode.
  • In presenza di un durone, intervenire con dei cuscinetti di protezione e che servono a proteggere il durone dall’eccessivo peso. Eliminando così lo sfregamento della pelle.
  • Lavare i piedi con saponi neutri e acqua tiepida così da togliere la pelle inspessita, con l’aiuto di una pietra pomice.
  • Idratare la pelle con una crema all’aloe oppure olio di argan così da avere la pelle morbida.
  • Scegliere sempre calzini di cotone o materiali naturali, così da far traspirare la pelle e assorbire il sudore in eccesso.

Quali sono i rimedi per guarire i duroni?

1) Il rimedio della nonna, con aceto e pane. Questo semplice rimedio è molto efficace e si prepara immergendo una fetta di pane nell’aceto, poi si strizza la mollica e si posiziona sopra il durone, poi si copre il tutto con una garza così da lasciare che l’impacco agisca.

2) Il pediluvio con un infuso di edera caldo, per poi strofinare i piedi con la pietra pomice.

3) Un impacco composto da 2 cucchiai di olio d’oliva e di limone e un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Creando un composto cremoso da applicare sulla zona interessata al momento del bisogno. Olio e succo di limone ammorbidiscono la pelle indurita. Il bicarbonato fa da esfoliante per la pelle.

4) Dopo un bagno caldo si può applicare anche un olio essenziale come quello alla lavanda che aiuta ad ammorbidire la pelle in maniera naturale.

5) Infine usando il sale grosso nell’acqua calda per un pediluvio e per poi lasciare i piedi immersi per 15-20 minuti. Quando la pelle si sarà ammorbidita, potrete strofinarla con pietra pomice.