Il back-to-school è un momento importante per tutte le famiglie italiane, l’ansia da “primo giorno” ormai è un ricordo lontano. Le mamme sono le vere protagoniste di queste settimane: il primo giorno di scuola, il passaggio dalle elementari alle medie… sono sempre momenti importanti e spesso emozionanti per grandi e piccini.

Esselunga ha pensato alle mamme, agli insegnanti e agli alunni organizzando un’iniziativa davvero speciale, “Amici di Scuola”, che permette a tutte le famiglie di sostenere la scuola dei propri figli.

Come funziona?

È molto semplice, basta fare la spesa da Esselunga per aiutare la scuola di tuo figlio e regalare ad alunni e insegnanti materiale didattico e attrezzature informatiche. Fino al 18 novembre, presentando alla cassa la tua Fidaty Card, per ogni 25 euro di spesa o 50 punti fragola riceverai un buono Amici di Scuola.

Cosa fare?

Una volta ottenuto il buono, controlla che la scuola di tuo figlio sia iscritta al progetto, consulta la pagina “Scuole iscritte” o verificalo direttamente con il personale scolastico. Se non lo fosse, segnala l’iniziativa agli insegnanti o al Dirigente Scolastico.

Come aiuti la scuola?

I buoni dovranno poi essere consegnati alla scuola la quale, una volta raggiunto il numero di buoni necessario, potrà scegliere all’interno di un catalogo premi appositamente studiato il materiale e le attrezzature preferite. I premi verranno poi consegnati direttamente alla scuola in tempi brevi.

Ma quando un buono è veramente buono?

A partire da settembre, con la riapertura dell’anno scolastico, si moltiplicano i progetti dedicati alle famiglie, ai più piccoli e alle loro scuole. Oltre al progetto EsselungaAmici di Scuola” anche altri marchi hanno organizzato iniziative simili.

La più vicina ad “Amici di Scuola” è “Coop per la scuola”. All’apparenza i due progetti sono molto simili, ma guardando con più attenzione le due iniziative, ci si accorge di una sostanziale differenza (soprattutto per le famiglie!).

Ecco un esempio pratico:
con “Amici di Scuola” di Esselunga servono 2.900 buoni scuola per ottenere una “LIM + video-proiettore”, pari a 72.500 euro di spesa complessiva per le famiglie. Vi sembra tanto? Bene. Pensate che per ottenere una combinazione “LIM + video-proiettore” praticamente identica con “Coop per la scuola”  il monte spesa da raggiungere per le famiglie è più del doppio: pari a 170.000 euro. In pratica, a parità di spesa delle famiglie, Esselunga assegnerà alla scuola di tuo figlio due LIM, invece di una!

Una bella differenza, no? Poi dicono che i buoni sono tutti uguali…

Cosa aspetti a partecipare?

Il progetto “Amici di Scuola” ci ha colpito per l’importanza che può avere per le scuole dei nostri figli, in molti casi carenti dal punto di vista dei materiali e delle forniture, soprattutto se pensiamo alla tecnologia. Iniziative come questa ci sembrano assolutamente da condividere e da sostenere, perché permettono di dare un contributo concreto non solo alla scuole, ma anche alle comunità (quartieri, città) di cui facciamo parte.

Amici_di_scuola