Mamme sempre di corsa, funambole della conciliazione e acrobate, sempre costantemente impegnate a districarsi tra i mille impegni quotidiani che riguardano sia la vita familiare sia la sfera lavorativa: esiste davvero un modo efficace per semplificare loro la vita?

Questo è l’obiettivo che si è prefissato Kinder Cereali, brand da sempre vicino alle famiglie italiane, con il lancio dell’iniziativa “Posso aiutarti mamma?”: un modo molto carino e decisamente vantaggioso per sensibilizzare la collettività sui piccoli gesti che ognuno di noi può fare per aiutare concretamente le mamme italiane ad affrontare le avversità del quotidiano.

Tutto ha avuto origine da una ricerca che Kinder Cereali, in collaborazione con l’Istituto di ricerca internazionale – Ipsos, ha effettuato per descrivere il ruolo delle mamme nella nostra società e per definire le loro necessità.
Un’iniziativa partita dal web, dal sito www.kindercereali.it, con un sondaggio online: le mamme e non solo, possono selezionare il proprio ambito d’interesse tra “vita domestica” e “vita lavorativa”, e determinare l’impegno futuro di Kinder Cereali: una campagna di sensibilizzazione sui bisogni delle mamme o un’azione concreta e localizzata in loro aiuto.

A veicolare questo messaggio un bellissimo video in cui alcune mamme, convocate per un finto casting, hanno ricevuto una lettera dai loro cari contenente una promessa, la volontà di impegnarsi a rendere loro la vita più facile, a compiere quei piccoli gesti d’aiuto che per una mamma di oggi costituiscono una vera ancora di salvezza.

Il primo obiettivo della ricerca è stato esplorare i bisogni e le necessità delle mamme italiane, in particolare quelli emersi spontaneamente attraverso interazioni on-line, blog e discussioni di gruppo. In un secondo momento l’analisi si è occupata di misurare quantitativamente la rilevanza di tali bisogni e definirne la priorità attraverso interviste.

Molto interessanti i dati relativi al rapporto delle mamme con il lavoro, sintetizzabili nella frase: “Da un lato lavorare mi gratifica, ma oggi la cultura del lavoro non facilita le donne che sono anche mamme”.
Le mamme soddisfatte dal lavoro sono ancora la maggioranza (51%), ma vediamo che quelle molto soddisfatte sono solo il 12% e quelle non soddisfatte addirittura il 38%, dati significativi.

Entrando nel dettaglio geografico, le mamme molto soddisfatte sono poche un po’ ovunque: il 14% nel nord ovest, il 13% nel nord est, il 5% nel centro Italia e il 13% nel sud e isole.
Dati che invece crescono se guardiamo alle mamme poco soddisfatte: 28% nord ovest, 27% nord est, 27% centro e 34% sud e isole.

Meglio per quanto riguarda le relazioni sul posto di lavoro: il 72% è soddisfatta, con un picco del 74% nel nord est.

Insomma, un’altra frase è esplicativa per comprendere la vita di queste mamme, e viene dai compagni: “quelli di mia moglie sono giorni caratterizzati dalla frenesia”.

promessa-bisogni-mamme

Ma come possiamo aiutare concretamente queste mamme? Sul sito kindercereali.it potrete approfondire gli argomenti della ricerca, trovare utili suggerimenti e anche scrivere la vostra promessa di aiuto e interagire con la community. Tutte voi potrete condividere sui vostri social la promessa con l’hashtag #possoaiutartimamma!

Noi la nostra promessa l’abbiamo già fatta, ora tocca a voi!