Che lo vogliate o no dovrete rassegnarvi. Il dorato letargo dell’inverno sta per finire. Le scuse per restare in ciabatte sul divano a guardare la tv diventano sempre meno, il tempo migliora, le giornate si allungano, il freddo diventa meno freddo e chi più ne ha più ne metta.

Dovete (dobbiamo, in realtà. Io sono il primo a scrutare il tempo e sperare che piova per non andare a correre) mettervi l’anima in pace e accettare il crudele destino che il passare delle stagioni vi ha riservato. Bisogna ricominciare a correre, bisogna rimettersi in moto in vista dell’estate e delle prova costume. Lo so, sembra ancora un miraggio l’estate, ma state sicuri che arriverà proprio nel momento in cui siete ancora convinti di avere del tempo per rimettervi in forma.

Quindi, quest’anno, decidiamo di fregarla, la bella stagione, iniziando per tempo la nostra (sempre pseudo, sia chiaro) preparazione fisica.

Ecco 5 semplici consigli per convincervi che state per fare la scelta giusta anche se non ne siete per nulla convinti.

1. Se iniziate ora avete davanti almeno 5 mesi per mettervi in forma. Questo vuol dire procedere per gradi, senza strafare, con la possibilità di saltare qualche seduta per pigrizia o per troppo maltempo. Inoltre, sarete ancora in tempo per concedervi stravizi alimentari senza sentirvi troppo in colpa: manca ancora tanto all’estate e voi vi state già allenando.

2. E’ l’occasione perfetta per comprare qualcosa di nuovo per andare a correre. Un nuovo orologio, un nuovo paio di scarpe super fighe, guanti termici touch, l’occorrente per proteggervi dal freddo. Dovete motivarvi in qualche modo, ogni eccesso è giustificato. Inoltre, quando vi accorgerete di tutto quello che avete speso vi assicuro che la voglia di ammortizzare la spesa sarà molto più forte del richiamo del divano.

3. Potete darvi obiettivi semplici e facilmente raggiungibili. In fondo è ancora pieno inverno e voi state correndo al freddo e al gelo, non serve la prestazione del millennio, serve soltanto risvegliare la muscolatura in vista delle fatiche primaverili, siete ancora in mezzo letargo, non dimenticatelo.

4. Quando fa freddo correre è decisamente più piacevole. Sono d’accordo, i primi minuti sono tragici: mani congelate, naso che cola, una voglia irrefrenabile di tornare a casa. Ma, se avrete il coraggio di resistere e far passare un po’ di tempo, vi accorgerete di quanto è bello sfidare il freddo correndogli contro.

5. I compagni di sventura che troverete lungo il vostro percorso saranno ancora più gentili con voi: grandi sorrisi e pacche sulle spalle per tutti, avranno vissuto il vostro stesso dissidio interiore, sono vostri fratelli, anche loro hanno abbandonato il divano da poco, vi capiscono, sono con voi, ce la farete, tutti insieme!