Cosa fare per ottenere più follower su Twitter in brevissimo tempo: bella domanda. Dovrei rispondere che in breve tempo è impossibile, se non sei un divo del cinema o se non mostri le chiappe (c’è chi lo fa).

Aumentare rapidamente i fan di Twitter? Mica facile: di solito i follower arrivano lentamente, col passaparola: non esiste la magia. Certo il metodo rapido esiste: i follower si possono persino comprare (ad esempio su letusfollow.com). Ma sono follower finti, non persone. Quasi sempre si tratta di account creati solo per la vendita a pirloni come te, e poi mai più utilizzati da nessuno. Insomma, forse questi follower ti seguono ma di te non gliene frega un tubo, e non leggono quello che scrivi. Siamo sicuri che questo tipo di follower ti siano utili?

Ecco alcuni umili suggerimenti per essere seguiti su Twitter da gente vera, non acquistata. Se ne avete altri condivideteli anche voi con noialtri. 🙂

1. Regola numero uno: scrivi bene. Scrivi cose interessanti. O almeno cose utili. Ma offri qualcosa di originale ai tuoi follower. Di divertente, di diverso dal solito. Perché sinceramente se non siamo tuoi amici né tuoi parenti ce ne importa poco della tua foto mentre mangi la pizza o del tuo tweet in cui ti lamenti della pioggia.

2. Cerca di capire cosa è negativo e cosa no. Qui ad esempio trovi alcune regole secondo me buone su cosa è positivo e cosa negativo.

3. Conosci Tweriod? Ti dice in quali orari i tuoi follower sono online. Ora, siccome sei su Twitter per comunicare con loro, forse ti conviene scrivere quando loro sono davanti al computer e non quando si trovano a letto a dormire o a tavola per pranzo. Prova: www.tweriod.com

4. Importantissimo: concentrati sul pubblico a te affine: chi è il follower ideale del papero? Femmina o maschio? Età? Cosa gli piace, quanti anni ha? Bisogna identificarlo. E poi cercar di scrivere cose utili per lui, che possano interessarlo. Chi è il lettore ideale delle cose che scrivi?

5. Se consigli un link (un indirizzo di un sito), spiega nel tweet perché lo fai. Esempio: “Ecco alcuni semplici regole per scegliere gli ingredienti giusti in cucina” seguito da un url che porta a un ottimo articolo sul tema.

6. Su Twitter si può fare anche la pubblicità. Conviene? Mah. Se stai leggendo questo post non ti è molto chiaro cosa fare su Twitter, quindi prima di investire migliaia di euro cerca di chiarirti le idee (ad esempio, chiediti: perché sono su Twitter? A che scopo). La pubblicità comunque si compra qua.

7. Vuoi capire meglio chi ti segue e chi non ti segue? Un giretto su questo sito può risultare abbastanza utile Contax. Certo, è gratis.

8. Vediamo, sei una piccola azienda, hai aperto il tuo account cinguettante ma non ti fila nessuno. Come catturare i primi clienti su Twitter? Prova a esser gentili con loro. Ad esempio, regalagli qualcosa. Potresti organizzare un piccolo un gioco. Es. “al follower che twitta il messaggio o la foto più carina manderemo una maglietta”, o un regaluccio, un buono per pranzare nella tua trattoria, un fermacapelli di tua produzione, ecc. Prima però, leggi bene questo.

9. Gli hashtag. Ti hanno riempito la testa con ‘sta parola e tu adesso riempi i tuoi tweet di hashtag. Risultato: con tutti quei #cancelletti non si capisce più una mazza di quello che scrivi. Meglio non esagerare, quindi. E due hashtag in una riga di testo son già troppi. E se è il caso usa quelli nei “Tendenze” (cioè pubblicati a sinistra su Twitter.com). Esempio. se l’argomento di tendenza oggi è la #pizza e tu guarda a caso hai in canna una ottima ricetta di pizza…

10. Ma la cosa più importante resta: rinuncia all’autorefenzialità.  Cerca di dare roba utile – o originale, o fighissima – ai follower. Se la gente scopre che pubblichi contenuti fighi, i follower lo diranno ai loro follower. Che lo diranno ai loro. I quali a loro volta…